Blog: http://lemanineicapelli.ilcannocchiale.it

PER GAZA - di Sonny Delvecchio


C'è una donna che piange,
In quel lembo di terra
Imbevuto di sangue e ostilità.
C'è un bimbo che muore,
Fra ostilità dalle radici antiche.

Tra migliaia di pianti e morti,
sopravvive solo una flebile speranza,
ormai esanime e sfiduciata.

Altre bombe cadranno.
Altri innocenti periranno, immolati
su un altare, che di sacro ormai
ha solo le lacrime dei sopravvissuti
e le urla strazianti di un popolo oppresso.

Pubblicato il 21/11/2012 alle 14.39 nella rubrica Scrittori senza gloria.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web