Liquida
lemanineicapelli | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
lemanineicapelli 
QUANDO LO SCETTICISMO SI TRADUCE IN UN SEMPLICE GESTO.
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Voglio Scendere
Studi e Proiezioni
Palestina Libera!
Orizzonti Nuovi
Cinema
Cinema
I Governi Italiani
Massimo Donadi
Blog di Beppe Grillo
L'Espresso
La Repubblica
Paul Ginsborg
2più2uguale5
Libero Fischio
Dagospia
Disinformazione
Informazio Corretta
Bluewitch
  cerca


 

diario | La Panchina Della Domenica | Domandare è Lecito | Cultura e dintorni | Pensieri Disagiati | Società in versi | Il Grande Cinema | Foreign Affairs | La Voce del Popolo | L'Angolo degli Esclusi | Dove osano le Mafie | Lettere dall'Italia | Scrittori senza gloria |
 
Diario
1visite.

13 febbraio 2015

Ora MARY ANN è nella luce


 

Cara Mary Ann, ho le lacrime che scorrono leggendo e ricordando la tua storia . Mi eri comparsa come d'incanto a Rivarolo, nel 2013 , il 7 diembre, accompagnta da Giovanna Strobietto e dal vecchio sindaco di Front . Eri brillante, vera e autentica e stavi per sfilare come ancella nella rappresentazione scenica di Santa Lucia che portava la LUCE dal buiio durante l'evento che facemmo come APRI ALTO CANAVESE,  per sensibilizzare la gente  sui problemi correlati a chi  vede male, poco o nulla  perchè è cieco o ipovedente.    Anche tu diventasti "volontaria APRI". Com'eri bella  e vivace, Mary Ann. l tuo sorriso e il tuo splendore illuminavano tutto ciò che c'era intorno a te. Ti ricordo gioiosa e radiosa. Cara amica , sappi che continui a vivere nei nostri cuori  perchè rimani un esempio da imitare. Inserisco qua sotto alcuni tuoi  post che ho prelevato nella tua bacheca di Facebook    

 

https://www.facebook.com/notes/jolanda-bonino/adesso-mary-ann-è-nella-luce/834116593328611?pnref=story

https://www.facebook.com/mariananisto?fref=ts

 quelli che, secondo me,  rappresentano meglio la tua personalità. Sei stata una gran bella persona che pur avendo poco o nulla (di materiale) hai dato TANTO di te stessa, hai dato tanto amore e non soltanto alle persone che avevi in cura e in custodia. Eri arrivata da Bucarest, dalla lontana Romania e anche per questo hai dovuto vivere lontano dai tuoi anche durate la tua bruttissima malattia . Non ti lamentavi mai perchè avevi una gioia negi occhi che proveniva dal cuore. Avevi solo 33 anni quando sei mancata , alla fine del 2014, lasciando in tutti noi un vuoto profondo e incolmabile. Ancora risuonano nelle mie orecchie le tue risate fragorose che accompagnavano le tue sagge riflessioni sulla vita. Brillavi di luce vera cara MAYANNA NISTOR . ORA so che sapevi , quando sfilavi portandoci la luce come ancella si Santa LUCIA, ed ORA che sei Veramente nella LUCE aiuta questo mondo a trovare la PACE in questo buio di egoismi, arrivismi e falsità  generali.


 

Jolanda Bonino e le tue amiche e amici dell'APRI ALTO CANAVESE

Torino, 13 febbraio 2014  



10 febbraio 2015

Le attività 2015 APRI ALTO CANAVESE

Alla riunione plenaria del gruppo dirigente zonale A.P.R.I.-onlus dell'Alto Canavese si Sabato scorso 7 febbraio2015  è stato rilevato come, a circa tre anni dalla sua nascita, l'A.P.R.I.  (Associazione PiemonteseRetinopatici ed Ipovedenti) continui a crescere nel territorio Canavesano.  Dopo l'approvazione del bilancio consuntivo2014  si è  discusso e deliberato sulla


1)   elezione di due vicepresidenti che affiancheranno l'attuale presidente Jolanda BONINO. Sono state elette per questa sessione IVANA OBERT di Pratiglione (Torino) e MICHELA NOVELLI  (Forno) E stata anche nominata  LAURA BERTINI come supplente per il2015. 

2)   volontà e necessità di  rotazione delle cariche per poter rappresentare nel miglior modo l' l'ALTO CANAVESE

3)  calendarizzazione degli eventi per il prossimo semestre ed in particolare sulle seguenti manifestazioni

 

·     a)        -   sabato 28 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro di Rivara in via Bartolomeo Grassa, 2

verrà presentato lo spettacolo "NERO ROSSO o DELLAFOLLIA" di Carla Grosso

con Cecilia Cernicchiaro, Carla Grosso e Antonio Cranco. Voce di Anna Cuculo - regia di Antonio Cranco

costo  8 Euro - Occorre prenotare telefonando al n.  347-9136398 in quanto RIVARA  ha un teatro molto grazioso ma piccolo

"Nero,Rosso o della Folliaè una commedia che va in un crescendo dal drammatico algrottesco, al comico, insomma è un viaggio nella follia. La nostra mente elabora fantasmi,crea sogni ed incubi. Chi conosce a fondo queste strane elucubrazioni può sfruttarle a propriovantaggio opprimendo menti innocenti. E poi non è forse il "matto", "la matta"  e "lasatira" che, muovendoci  al riso,esprimono verità scomode ai potenti?

·       b )   -        Nel mese di aprile, invece, il  Il Gruppo teatrale APRI ALTOCANAVESE   "T a l p  e      e    T al p o n i "     ripeterà, dopo il successo  ottenuto negli anni precedenti, lo spettacolo itinerante  "Eroi ed eroine nella contesa dei 5 sensi" a cura di Marco Furfaro nelle  scuole di Favria e di Front Canavese. Precedentemente era stato realizzato all’Asilo infantile di Rivara, alla  Scuola dell’Infanzia di Barbania e alla Scuola Primaria di Pratiglione ,  tutte scuole in provincia di Torino.

·      "Eroi ed eroine nella contesa dei 5sensi" è una commedia che rileva come ogni senso (olfatto, udito, tatto, gusto e vista) ritenendo di essere il più importante , deve, viceversa, riflettere sul fatto che la collaborazione fra tutti supera difficoltà e diversità. L'unione fa    la forza e un gruppo affiatatoche condivide un obiettivo e un ideale può raggiungere l’impossibile anche in assenza della vista. 

Le  date sono:

·      lunedì 13 aprile 2015   - presso la Scuola  d'infanzia GIOVANNI SERVAIS via Matteotti 46FAVRIA (Torino) dalle ore 9 alle ore 12

·      lunedì 27 aprile 2015  pressola Scuola  Materna di Front (Torino) dalle ore 10alle ore 12


Il messaggio di entrambe le iniziative è che  tuttele persone  possono  superare disagi ed  avversità  se  abbattiamo stereotipi e pregiudizi cheperpetuano e contribuiscono a far aumentare le discriminazioni (condizionefisica - sensoriale , genere , provenienza geografica, età, religione  ecc. ) perchè si scoprono alternative inimmaginabilii.  Alle volte succede, addirittura, che le persone "diversamente abili" riescano laddove non sono riuscite le persone cosiddette   "normodotate"

 Anche il linguaggio,  la satira   e le rappresentazioni teatrali sono utili  allo scopo.


JolandaBonino -Responsabile APRI ALTO CANAVESE tel. 339 4111700  rivarapri@ipovedenti.it   jolandaboninogmai.com


Rivara10 febbraio 2014

<img>


A.P.R.I.onlus  ALTO CANAVESE  - ASSOCIAZIONE  PRO RETINA ITALIA

 Parco Le Serre di Villa Ogliani 9 10080 RivaraTel. 348/8449184  339/4111700   <a>rivarapri@ipovedenti.it</a>

www.ipovedentiit   -  Sede Centrale Via Cellini 14 10126 Torino Tel. 011/66.48.636 Fax 011/664.16.56 apri@ipovedenti.it




permalink | inviato da elettrarossa il 10/2/2015 alle 20:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        maggio