Liquida
lemanineicapelli | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

 
lemanineicapelli 
QUANDO LO SCETTICISMO SI TRADUCE IN UN SEMPLICE GESTO.
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Voglio Scendere
Studi e Proiezioni
Palestina Libera!
Orizzonti Nuovi
Cinema
Cinema
I Governi Italiani
Massimo Donadi
Blog di Beppe Grillo
L'Espresso
La Repubblica
Paul Ginsborg
2più2uguale5
Libero Fischio
Dagospia
Disinformazione
Informazio Corretta
Bluewitch
  cerca


 

diario | La Panchina Della Domenica | Domandare è Lecito | Cultura e dintorni | Pensieri Disagiati | Società in versi | Il Grande Cinema | Foreign Affairs | La Voce del Popolo | L'Angolo degli Esclusi | Dove osano le Mafie | Lettere dall'Italia | Scrittori senza gloria |
 
Diario
1visite.

30 novembre 2014

L 'ARCHIVIO STORICO del Gruppo GFT - GFT - Gruppo Finanziario Tessile

                E' un archivio assai affascinante che racconta momenti e fatti di una storia  industriale  assai significativa e creativa, che si presta a molteplici letture, dovuta anche al fatto chel'80% delle maestranze erano donne.  E’ infatti anche una costruttiva storia "digenere".

              E'  l’unica struttura esistente in Piemonte in  grado  di far ripercorrere con una  profondità storica  una cultura  ndustriale dissimile da quella che si è espressa nel ciclo dell’auto  e metallurgico, ma anche una cultura dellavoro che dette visibilità a molti lavori femminili, manuali eintellettuali     e   che costruì e anticipò molte strategie e politiche sindacali non solo  a favore delle donne, ma dell’intero movimento operaio e sindacale,  mettendo inluce le contraddizioni della globalizzazione,  della delocalizzazione, e del rapporto donne-uomini..

              E’ una storia che fa restare di stucco se si pensa come il destino del GFT  abbia contribuito ad influenzare il contrasto fra l’affermazione dei diritti sociali e sindacali dell’ Occidente e la negazione di questi diritti in Cina, India ein altri paesi, che, anche per questo sono diventati paesi concorrenziali e leader  nel mondo.  

              Il GFTha del resto influenzato la storia internazionale della moda, del costume e  della città perchè non ebbe solo un ruolo guida nel settore dell’abbigliamento ma seppe anche sviluppare interessanti collaborazioni con forti personalità di stilisti, artisti , architettie fotografi  di fama mondiale   (Ne cito alcuni:  Valentino, Giorgio Armani, Ungano, Trussardi, GianniVersace, Gianfranco Ferrè, Otavio Missoni, Soprani, Louis Feraud, Pierre Cardin, Calvin Klein, Claude Montana, Massimo Osti, Christian Dior, Joseph Abboud, Chiara Boni, j. Taverniti che sono stilisti  conosciuti a livello mondiale  e artisti quali:  Claes Oldemburg,  Coosje Van Brugge,  Frank O' Gehry Pistoletto, Renzo Piano , Aldo Rossi , Germano Celant , Gilibert Zorio,  Giovanni Anselmo,  Giulio  Paolini,  Giuseppe Penone, Mario Mertz e fotografi quali Marco Silombria, Pino dell'Aquila, e Piero Levi (grafico) , ecc.ecc)

              Il GFTha contribuito  alla riqualificazionedell’immagine di Torino e del Piemonte nel mondo. Torino, ricordiamoci, fu la capitale della moda, qui  iiniziò e si sviluppò il SAMIA, il Salone Mercato dell’ Abbigliamento Italiano; il GFT è stato presente dalla prima  edizione, perchè era di Torino,  ovvero la città laboratorio .

 

              Jolanda Bonino     

Archivio storico ex Gruppo GFT Gruppo Finanziario Tessile diTorino ITALY         ARDP  Archivio delle Donne in Piemonte  ITALY

Torino, 16 novembre 2014

30 novembre 2014

TORINO era CITTA' DELLA MODA

Nell'ambito del progetto MANUTENZIONE DELLA  MEMORIA TERRITORILE  viene  presentato l'archivio del G.F.T.  GRUPPO FINANZIARO TESSILE ,  azienda leader del  settore tessile-abbigliamento(1865-2004), che lanciò il MDE IN ITALY nel mondo venerdì 21novembre 2014 (9.30 - 17)ARCH.di STATO piazza Mollino 1 TORINO  ITALIA

              Questo Archivio storico che è collocato in  Aarchivio di Stato di Torino rappresenta una memoria salvata, una memoria pubblica, un lascito permanente di documentazione priva di forme autoapologetiche.  

              Diversamente da altre famiglie di imprenditori,  i Rivetti,  già nei primissimi anni ’80, avviarono  un’opera di sistemazione e assetto stabile delle fonti documentali del GFT e a partire dal 1986, avviammo un progetto di censimento, salvaguardia, e sistemazione dei materiali custoditi nei suoi molteplici depositi aziendali.  Il progetto  si concluse nel 1994 quando laproprietà passò allaHDP, holding finanziaria, che avendo altri interessi, rinunciò alla conservazione della memoria.

              La brusca interruzione del progetto comportò, oltre al mancato completamentodella prevista stesura definitiva degli elenchi, anche il mio allontanamento dal progetto con l’affidamento ad altre mansioni.   In ultimo, quindi, privilegiai il salvataggio della molta documentazione rimasta, che sarebbe andata dispersa, o, peggio ancora distrutta, inventariando e inscatolando velocemente più materiale possibile. Ora gli elenchi sono stati redatti da autorevoli archiviste e sono  pronti per la consultazione.

              Approfitto per far conoscere  che esiste altra  documentazione che presto verrà scansita e riprodotta anche in FACEBOOK.  Altro materiale è è presente all'ARDP Archivio delle Donne in Piemonte, alla Fondazione GRAMSCI, alla FONDAZIONE VERA NOCENTINI  e alla FONDAZIONE SALVEMINI tutti archivi di TORINO (ITALY).

Durante la giornata , interverrano,tra gli altri :

Marco Carassi direttore scientificodel progetto,  Barbara Bertini e Isabella Massarò Ricci -  DirettriciArchivio di Stto di Torino,Giuseppe Berta e Elisabetta Merlo - UiversitàBocconi Milano, Carlo Rivettiazionista e manager GFT,  AnnaMartinadirettrice Comunicazione e Immagine  Leopoldo Borzino manager GFTed auterevolistudiosi  ed esperti .

  il link ai materiali dell'archivio di stato:

http://archiviodistatotorino.beniculturali.it/work/nav3.php?uid=441336&pd=AS

Jolanda Bonino , Archivio storicoex Gruppo GFT Gruppo Finanziario Tessile ,  ARDP   Archivio delle Donne in Piemonte

Torino, 16 novembre 2014

sfoglia
ottobre        gennaio